La responsabilità di costruire il futuro

Progettare il futuro

La cultura della sostenibilità del progetto ci ha permesso di vincere importanti sfide e ci fa guardare avanti con fiducia.

Come progettisti sentiamo forte la responsabilità di contribuire al futuro delle nuove generazioni. È questo che ci muove in ogni campo: pubblico e privato, nella scuola e nella sanità, nell’industria, nei servizi, nelle infrastrutture. In Italia come a livello internazionale.

Anche nel 2021 abbiamo lavorato tenendo presenti i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs – Sustainable Development Goals) raccolti nell’Agenda globale per lo sviluppo sostenibile (Agenda 2030).

In particolare, quest’anno la nostra organizzazione e i nostri progetti si sono focalizzati su sei goal.

Progettare strutture che garantiscano l’accesso a servizi essenziali di assistenza sanitaria di qualità.

Progettare strutture che abbiano le caratteristiche funzionali e architettoniche per una didattica efficiente e inclusiva.

Raggiungere l'uguaglianza di genere e l'empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze

Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni.

Connettere i popoli e le comunità di persone.

Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri e sostenibili.

foto

Nuovo Zealand University Hospital

Coniugare flessibilità, prestazioni e continuità di servizio con i più alti standard di efficienza energetica del sistema edificio-impianti, riducendo l’impatto ambientale, a Køge, centro urbano a sud di Copenaghen, in Danimarca. Le competenze di Politecnica nell’ambito delle strutture sanitarie e ospedaliere, declinate nel contesto danese per l’ampliamento di una delle più grandi strutture ospedaliere d’Europa.

Scopri

Progettare oltre l’emergenza sanitaria

Migliorare la capacità di risposta delle strutture ospedaliere a potenziali eventi pandemici e potenziare i reparti di Pronto Soccorso, Terapia intensiva o subintensiva separando i flussi di persone, integrando le dotazioni impiantistiche, incrementando i posti letto.
Fare tesoro delle recenti impreviste esperienze e migliorare la capacità delle strutture sanitarie di funzionare anche davanti a una crisi pandemica. Politecnica si è impegnata a progettare accettando la sfida di realizzare, nel rispetto del budget e dei tempi a disposizione, soluzioni flessibili e al contempo affidabili.

Scopri
foto
foto

Progettare per la comunità

Il Civic Center per la comunità della città di Follonica vive con la forza del sole e nasce da una progettazione partecipata.

Scopri

Nuovo polo scolastico di Norcia, la rinascita di una comunità

Un nuovo spazio di socialità e integrazione dopo la profonda ferita del terremoto a Norcia che il 30 ottobre 2016 fu gravemente danneggiata da una scossa sismica di magnitudo 6,5. Con le competenze di Politecnica Norcia recupera il suo polo scolastico e il motore sociale, di inclusione e aggregazione dal cuore green.

Scopri
foto
foto

Sostenibilità certificata LEED®

Il Cluster 5 di MilanoSesto: aree verdi, quartieri residenziali, una nuova stazione ferroviaria, un polo di salute e ricerca, piazze, spazi retail e direzionali nelle Aree ex Falck, a Milano, meritano una Certificazione LEED® Gold. E con Politecnica la ottengono.

Scopri

Più sostenibilità per l'ex scalo ferroviario di Porta Romana

Aggiungere valore alla rigenerazione dell'Ex Scalo Ferroviario di Porta Romana attraverso il Protocollo Envision®, il sistema di rating delle infrastrutture che rispettano i criteri di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Ottenendo il livello Platinum, con la guida di Politecnica.

Scopri
foto
foto

Il ponte sul fiume Magra

Riconnettere con un percorso stradale ciclabile e pedonale le due sponde del fiume Magra isolate a seguito del crollo del ponte preesistente. Un progetto urgente e delicato, di alta valenza ingegneristica (a causa della fragilità geomorfologica del territorio e alle peculiarità del fiume Magra) in un contesto di grande valore ambientale, storico e paesaggistico.

Scopri

La nuova stazione di Bergamo: ricucire la città

Una nuova stazione ferroviaria e una galleria commerciale, collegate da una piazza in quota. Per Bergamo un HUB concepito per facilitare la connessione extraurbana della città e insieme la coesione della comunità nel territorio ricucendo lo spazio urbano e relazionale con una grande piazza belvedere.

Scopri
foto
foto

Ripensare una vasta area: il piacentino

Progettare il futuro del territorio piacentino, gli obiettivi da perseguire, le relative politiche e azioni da intraprendere. Partendo dall’ascolto di chi ci vive. Le competenze di Politecnica al servizio del PTAV.

Scopri

Ripensare Fort Charlotte, nelle grenadine

Rigenerare nel rispetto del valore testimoniale: Fort Charlotte come museo della storia locale e luogo identitario per la comunità. Un luogo aperto, capace di accogliere fruitori internazionali e aspettative contemporanee.

Scopri
foto