Cooperazione, un valore sempre più centrale

Lettera agli Stakeholders

In bilico tra passato e futuro ci lasciamo alle spalle i momenti più bui della pandemia e guardiamo al futuro con desiderio di rinnovamento eppure col fiato sospeso sull’incertezza geopolitica. Il cambiamento è diventato un tratto distintivo delle nostre vite in questi anni e, in questo contesto fluido, mutevole e a velocità alterne, abbiamo scoperto più che mai il valore della cooperazione. La cooperazione è la parola che ci ha permesso di chiudere il 2021 e aprire il 2022. I mali antichi dell’umanità, che pensavamo di aver sconfitto con la scienza e la cultura della pace, sono tornati a ricordarci che il benessere, la salute e la libertà non sono guadagnati per sempre. In un’Italia che ha riconquistato fiducia in sé stessa e nel progetto europeo, torna dunque ad incombere l’incertezza. Come in molti Paesi Europei, infatti, aumenta la preoccupazione per la crescita economica cui contribuisce la diffusa crisi degli approvvigionamenti energetici e di materie prime. 


In questo scenario inquieto, acquista ancora più senso per noi celebrare il 2022 come un anno speciale: Politecnica compie cinquant'anni. È stato un lungo viaggio pieno di cambiamenti profondi, un viaggio che abbiamo affrontato facendoci guidare dai principi di cooperazione e solidarietà che dal 1972 sono alla base della nostra essenza. E oggi ci sentiamo pronti ad affrontare gli anni che verranno con la fiducia e la forza che vengono dalle buone radici.

Il nostro 2021

Nonostante le incertezze, l’anno appena trascorso è stato positivo per Politecnica. I traguardi produttivi e commerciali che ci eravamo fissati sono stati raggiunti e largamente superati: oltre 21 milioni di euro di fatturato e 55 di portafoglio, un record nella nostra storia.

La nostra comunità professionale si è ampliata e accoglie oggi quasi 300 persone.

Abbiamo consolidato la nostra presenza internazionale, confermando il nostro ruolo di protagonisti in Italia nel mercato privato della sanità, del lusso e dell’industria e nel mercato pubblico dei grandi ospedali, delle infrastrutture e del restauro.

Abbiamo vinto sfide importanti, e ci sentiamo pronti per quelle future, grazie alla cultura della sostenibilità del progetto e alla digitalizzazione dei processi di progettazione e direzione lavori: il 100% dei nostri lavori si basa ormai su tecnologie legate al BIM.

Abbiamo investito molto in formazione professionale: più di 2mila ore in un anno. E oltre ai corsi professionalizzanti - per tecnici BIM, coordinatori per la sicurezza, esperti di prevenzione incendi - abbiamo organizzato momenti di condivisione, per riflettere insieme sulle esperienze progettuali interne, promuovere la nostra cultura del progetto, portare a fattor comune il know-how. 

Nel 2021 ci sono state anche intense collaborazioni con università a Firenze, Genova, Molise, Napoli, Padova, Parma, Perugia, Pisa, Milano, Reggio Emilia, Bologna e Modena, San Marino, IUAV Venezia, Ferrara, Torino. Sono 17 i percorsi curriculari e i tirocini post-laurea attivati, otto dei quali si concretizzano in effettive collaborazioni: in architettura, impiantistica, infrastrutture.

Inoltre, abbiamo accelerato il percorso per raggiungere la piena parità di genere e ottenuto, primi in Italia nel settore, la Certificazione di IDEM per la Gender Equality.



2022, cooperazione per guardare avanti

E proprio quest’anno, in questo contesto fluido e mutevole che procede a velocità alterne, abbiamo visto come la cooperazione sia oggi più che mai centrale. E l’abbiamo scelta come parola chiave per questo 2022, che è un anno speciale per noi di Politecnica: cinquant’anni dalla fondazione.


Cooperazione tra generazioni

Da cinquant’anni l’orientamento alla solidarietà tra diverse generazioni ci fa guardare avanti, proiettandoci in un orizzonte teoricamente infinito, superando i limiti temporali della vita professionale dei singoli. E valorizzando e condividendo i contributi individuali di tutti i soci che vi hanno lavorato, vi lavorano e vi lavoreranno.


Cooperazione per l’ambiente

Dopo Cop26 e i disastri ambientali del 2021, il cambiamento climatico e la sostenibilità ambientale sono priorità evidenti. Da anni i progetti sviluppati da Politecnica rispondono a requisiti di sostenibilità attraverso una progettazione sempre più integrata, frutto della cooperazione tra competenze e professionalità diverse.

Oggi stiamo lavorando allo sviluppo di progetti, in Italia e all’estero, che hanno l’obiettivo di soddisfare elevati standard di sostenibilità, attestabili attraverso il raggiungimento di specifiche certificazioni e protocolli ambientali. Come Green Life, il nuovo centro direzionale di Crédit-Agricole (Certificazione LEED® Platinum) a Parma e il nuovo centro sportivo Mapei Football Center (Certificazione LEED® Certified) a Sassuolo.


Cooperazione per l’inclusione

Per Politecnica l’inclusione è un fermo impegno, verso la committenza e al proprio interno. Il nostro modo di progettare parte dall’ascolto delle comunità e punta a realizzare luoghi e infrastrutture in grado di rispondere nel tempo ai bisogni delle persone. Nello stesso modo, abbiamo un’agenda ambiziosa anche per la nostra impresa: ottenuta nel 2021 la Certificazione IDEM per la Gender Equality, quest’anno abbiamo in cantiere altre iniziative di welfare mirate a raggiungere la piena parità di genere.

Highlights

21 Mln€

Fatturato 2021

+14,7%

Variazione rispetto al 2020

+84,6%

Valore Progetti acquisiti

55 Mln€

Portafogli ordini

80

Numero Progetti acquisiti

+50,2%

Investimenti in formazione

259

Numero totale persone

+10%

Persone: Incremento rispetto al 2020

47% | 53%

Donne | Uomini

Nel dettaglio

Financials

2021 

Rispetto al 2020

Fatturato (valore)

21 Ml€

+14,7%

Progetti acquisiti (valore)

34,7 Mln€ 

+84,6%

Progetti acquisiti tramite gara (valore)

18,9 Mln€

+89%

Progetti acquisiti su mercati privati (valore)

15,8 Mln€ 

+97,5%

Progetti acquisiti (n.)

80

Portafoglio ordini (valore)

55 Mln€

+34,5%

Presenza mercati esteri (valore importo professionale su tot fatturato)

20% 

Partecipazioni a gare/bandi (n.)

150

Progetti conclusi (n.)

74



Persone

2021

Rispetto al 2020

Persone (n.)

259

+ 10%

Persone (genere)

47% donne, 53% uomini

==

Soci (n.) 

41 

+1



Certificazioni acquisite nel 2021

Certificazione IDEM Gender Equality Bronze



Formazione & tecnologie

2021

Rispetto al 2020

Formazione (ore totali/anno)

3470 

+50,2%

Formazione (media ore pro capite/anno)

13 

+30%

Investimenti nuove strumentazioni (valore)

900.000€

+12,5%



Collaborazioni con università
ed enti di formazione


2021


Rispetto al 2020

 

17

+21,4%

2021

Certificazione IDEM Gender Equality Bronze

2020

ISO 14001 Sistema di Gestione Ambientale per le sedi di Modena e Firenze

2020

ISO 45001 Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sul Lavoro per le sedi di Modena e Firenze

2019

ISO 9001 sistema di Gestione Qualità: estensione certificazione all’utilizzazione di metodi e strumenti BIM

2019

ISO 14001 Sistema di Gestione Ambientale: estensione certificazione alla sede di Firenze

2018

OHSAS 18001 Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sul lavoro: estensione certificazione alla sede di Firenze

2017

Rating di legalità dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato in accordo con i Ministeri degli Interni e della Giustizia 

2017

Adesione al Protocollo EnvisionTM®

2017

Sviluppo Sistema Gestionale Integrato (Salute e sicurezza sul lavoro) Aggiornamento Sistema Qualità versione 2015 norma 9001

2015 > 2016

UNI EN ISO14001 Certificazione Ambientale

2014

Certificazione Qualità Attività di Project Management

2013

Adozione MOG 231 Redazione Manuale Integrato Qualità Ambientale, Sicurezza, Etica

2012

ISO 9001 Estensione Certificazione a tutti i processi aziendali 

2009 > 2011

Aggiornamento Certificazione ISO 9001:2008

2008

Adesione al Green Building Council Italia (Sistema di Certificazione LEED® – Leadership in Energy and Environmental Design)

2001 > 2007

Certificazione Qualità ISO 9001